io c'ho sto pregiudizio fortissimo

Io c’ho questo pregiudizio fortissimo per il quale ogni volta che sento una notizia che arriva da Roma storco il naso. Perchè se una cosa succede a Empoli o a Trapani non esce nulla, ma se succede a Roma poi ci sono subito le prime pagine dei giornali. Adesso è la volta della «aggressione fascista» alla Sapienza, che ovviamente sta su tutte le prime pagine. Premesso che una percentuale di pirla che si prende a morsi in testa per questioni ideologiche esisterà sempre (purtroppo) a vedere tutti sti titoli dei giornali, ti viene la curiosità di sapere cosa è successo mai, alla Sapienza di Roma. Cosa è successo?

Niente, hanno spaccato un vetro ad una Hiundai e un paio di graffi nemmeno tanto gravi. Ecco cosa è successo. Uno pensa chissà che, e invece niente. Il povero fotografo arrivato lì non sapeva cosa fare, e allora ha fotografato la Hiundai col vetro rotto da tutte le angolazioni possibili. Ma davvero tutte le angolazioni possibili (uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette). Manco la macchina del ritrovamento di Aldo Moro. Al tizio col graffietto, invece, gli hanno fatto tutto un servizio fotografico che nemmeno una sposa viene immortalata tante volte sullo stesso insignificante particolare (uno, due, tre).

9 pensieri su “io c'ho sto pregiudizio fortissimo

  1. …e non c’hai ragione.
    ti spiego perchè.
    a parte la cazzata della hiundai (ma quelle foto sono da attribuirsi ai mala tempora che corrono oggi in italia ed allo stato in cui versa la nostra informazione),c’è qualcosa dietro a questa notizia di estremamente importante.
    dopo quasi 40 anni è tornato quello scontro politico che non si vedeva dal ’68. destraconto sinistra. presunti fascisti contro presunti comunisti (sia ben chiaro che non parlo naturalmente solo di questo episodio).
    ed il fatto che la notizia abbia avuto così grande risonanza è dovuto forse al fatto che proprio a roma in passato l’università è stata luogo di scontri molto duri. come valle giulia nel ’68, come nel ’77 con la cacciata di Lama. la violenza politica è tornata prepotente dopo le ultime elezioni (vedi le recenti aggressioni a roma, ma anche lì naso storto perchè è la capitale vero?)e secondo il mio modesto parere aumenterà sempre di più. ed è naturale, credo io, che queste cose accadano più frequentemente in una città come roma, capitale e catalizzatore politico, che non ad empoli.
    poi tu dirai che in realtà non è stato uno scontro, che i feriti non erano gravi, che è solo il vetro di una macchina rotto.
    ma vorrei ricordarti che la miccia è sempre più piccola della bomba che poi innesca.
    ma d’altronde l’hai detto anche tu che la tua è soltanto un’ “opinione fondata su convinzioni personali che non si basano sulla conoscenza diretta di fatti, persone, cose, ma su semplici supposizioni o convinzioni correnti che possono indurre in errore”. quindi ok. ciao.

  2. di aggressioni fasciste (di quei fascistelli lampadati e sgrammaticati o di quelli ultratrentenni panzoni) in questi anni ne sono avvenute molte.
    E in effetti hai ragione tu a dire che è strano che di questa avvenuta a Roma si parli, perchè di altre (in cui le cose sono finite molto ma molto peggio) non se ne è parlato affatto.
    La cosa più urticante è sentir parlare di semplici delinquenti. Sono delinqueti (e tante altre cose) ma anche tatuati fascisti.

  3. a me quelli di Forza Nuova non piacciono nemmeno un po’…guardati Nazirock e poi dimmi se ti dà ancora fastidio che si faccia luce su certe “aggressioni”.
    e comunque la violenza (da qualunque parte stia) va sempre denunciata e condannata.
    Angela

  4. rafè! l’aggressione alla sapienza è uno di quei fatti che fra due mesi nessuno si ricorderà e non hanno certo niente a che fare con gli scontri del ’68 e su questo siamo d’accordo. che i giornali facciano leva su queste cose per creare il caso “fascisti a roma” non c’è neanche da meravigliarsi perchè siamo in italia e i giornali italiani campano di queste cose.
    ma non possiamo certo dire che certi fatti andrebbero tralasciati e non riportati. Qui non si parla più di fascismi e comunismi, di barbe e capelli lunghi e di teste rasate, qui si parla di violenza e di una capitale che è la più cafona del mondo. come sai ci vivo a roma e ti posso assicurare che il clima è indescrivibile. Questa città è la faccia di merda dell’Italia, specchio di una situazione che peggiora e in questi fatti si mostra in tutta la sua idiozia e le sue contraddizioni. Il fatto è che questi non sanno più per cosa lottare e si attaccano al passato credendosi che-guevara o comandanti delle SS, perchè il futuro qui non ci è dato permesso di costruirlo.

    sq

  5. Quelli del collettivo studentesco sono gli stessi che andavano a saccheggiare i supermercati per fare la spesa proletaria dei miei coglioni…
    quelli di destra hanno un negozio di propaganda fascista vicino casa mia, durante il periodo della campagna elettorale salivano sui camion tappezzati di bandiere e manifesti e cantando faccetta nera a tutte le ore del giorno… sono tutti una massa di frustrati.

  6. Il motivo è una cosa che si chiama AGENDA SETTING!
    Ed è il motivo di tutti i tipi di favoreggiamenti giornalistici italiani…
    Gli avvenimenti notiziabili vengono prediletti rispetto ad altri… il problema è che gli studentelli di giornalismo che se ne occupano sono pagati per essere comandati a bacchetta dai proprietari dei giornali…indovina di chi sono la maggior parte dei giornali???????
    Flavia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...