se questo é un uomo



Eppure in tutta questa storia – che potrebbe sembrare chiarissima, e invece non lo é – mi pare di perdere il filo. Voglio dire, se esiste qualcuno capace di incaponirsi così tanto per costringere in vita un corpo privo di corteccia cerebrale, ci sará pure un motivo che non sia quello (farlocco) della difesa della vita in senso cristiano del termine, no? Io questo mi chiedo, e su questo perdo il filo. Provando a inventarne qualcuno a cazzo, di motivo, viene subito da pensare alla totale ignoranza delle persone in fatto di anatomia e fisiologia. Vabbe’, bravi, conoscete questo e quell’altro, ma secondo me dovreste essere invitati alla discussione solo dopo aver assimilato le basi minime di neurologia, capire cos’é una corteccia cerebrale, a cosa serve, come si trasmettono gli impulsi nervosi, eccetera. Anche l’etica, certo, ma dopo. Prima studiate, poi parliamo di etica. E se queste cose la vostra anima benedetta le ignora totalmente, perché le considera irrilevanti, allora non dovreste proprio parlare, che siete voi, gli irrilevanti. Perché a grandi linee li conosco, i vostri dogmi (che poi é anche facilissimo: la vita é la vita, e in quanto vita va difesa, perché la vita la vita la vita).

Come punto secondo, viene da pensare che se uno si incaponisce a imporre le proprie idee, l’assurditá delle idee é una misura del suo potere. In altre parole, se io ti impongo di volere bene al prossimo tuo, é troppo facile. Perché la gente questo concetto lo trova facilmente condivisibile. É come se uno si mettesse per strada vestito da Hitler ad urlare: “e atesso, io fi ortino ti RESPIRARE!”. É troppo facile, mica puoi quantificare il tuo potere con ordini del genere. Peró se imponi il tuo punto di vista su cose che sono chiaramente fuori dal mondo – tipo considerare in vita un corpo metabolicamente attivo grazie all’inerzia del tronco cerebrale, ma privo di coscienza per la corteccia degenerata da quindici anni – allora ecco che se riesci ugualmente a imporre le tue cose, invece di essere rinchiuso in un manicomio, o di essere preso a calci in culo, non c’é niente da dire, di potere ne hai davvero a pacchi.

Annunci

12 thoughts on “se questo é un uomo

  1. il presidente della regione in cui risiedo ha avuto il coraggio di affermare che E. vive una vita PIENA. mi piacerebbe chiedergli se sarebbe interessato a far cambio, provare, così da poter dare un parere veramente consapevole, su cosa sia una vita piena e una no.

  2. ..tutto ciò mi indigna, credetemi, i fatto è che con la scusa del problema “etico” che comunque c’è, non affrontano il problema e non si assumono le loro responsabilità…io sono cristiano e vivo il mio cattolicesimo in altro modo, considerando che l’etica senza cultura è sola e pure superstizione !!!

  3. condivido ogni parola. e poi, per quanto poco possa contare, vorrei vedere quanti cambierebbero idea vedendo come è ridotta quella povera donna al giorno d’oggi, anzichè continuare a vederla così bella e sorridente com’è nelle foto di anni e anni fa che propinano i giornali e i tg in continuazione.

  4. Ho sentito per caso l’intervista al medico che l’ha trasportata, diceva : ” Eluana è stata quella ragazza, ora è una morta”
    sa di aver trasportato un morto l’altra notte, a modo suo un viaggio della speranza: che a coloro che le hanno voluto bene si conceda la serenità di seppellirla e di ricordarla come era. non un corpo in ostaggio di ideologie e lotte di potere e di orgoglio.
    Immagino il suo sorriso traformarsi in una smorfia, se avesse saputo.

    m.

  5. Post molto condivisibile e molto bello. La vicenda è indubbiamente un caso particolare: pur essendo concorde con il verdetto del tribunale, capisco che son decisioni non prprio leggere. Ma è anche vero che una volta stabilito ciò dalla legge – e lo Stato è governato dalla Legge che è al di fuori della Religione – si proceda e basta. Senza clamori, senza pubblicità, senza sciacallaggio televisivo a iosa. Non se ne può più. I giornalisti televisivi son diventati degli avvoltoi.

  6. Pure io ad un certo punto mi perdo,anche perchè sono una di quelle che non ha nozioni a sufficienza per poter dire questo è giusto,questo è sbagliato.
    Infatti non lo dico. Infatti non mi esprimo prorpio. E infatti, non capisco nemmeno tutti coloro che, pur non sapendo, parlano. E in un senso e nell’altro.

    entina

  7. Non solo ” i non addetti ai lavori ” si riempiono la bocca di tesi assolutamente erronee, ma medici e questo è gravissimo, perchè fanno passare volutamente messaggi sbagliati che vengono legittimati dalla loro carica.
    Mi spiego meglio: un medico non può affermare che eluana sente dolore avendo appena detto che è priva di corteccia cerebrale, solo perchè è nel movimento per la vita.
    Questa è disinformazione pilotata e criminale.

  8. Quoto Entina su tutto.
    A me fa più paura chi ha già una soluzione e un pensiero ben definito su questo argomento.
    Non è facile. Anche volendo provarci è impossibile mettersi nei panni di chi vive queste situazioni.
    Non è facile.

    Simona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: