chi le playstation, chi le cisterne

Vogliamo smetterla di parlare dei due bambini caduti nel pozzo? Per favore, smettiamola. Caduti nel pozzo: Amen. Dice: ma come caduti nel pozzo? Cosa ci vai a fare nel pozzo? Vai a giocare nel pozzo? Ma ti pare? Sicuramente stavano scappando dal papà cattivo! Brutto e cattivo quello lì. Mica per giocare. Ecco perchè caduti nel pozzo. Anzi No, c’era un pedofilo che li rincorreva. Anzi No, un malato di aiddiesse con la bava alla bocca. Anzi No, c’era l’Influenza Aviaria in persona, guarda.

3 pensieri su “chi le playstation, chi le cisterne

  1. Oppure qualcuno c’ha interesse per forza a mantenere alta l’attenzione su qeusto caso, e dire che sono semplicemente caduti nel pozzo smorzerebbe tutta l’attenzione sullo stesso.
    Vuoi mettere invece, quanto si può parlare ancora del fatto che possano essere stati violentati o inseguiti da un orco Verde o pggio ancora dal padre?
    Eh, figurati…
    PENSIERILAIT

  2. Perchè, i giornalisti mentecatti che vanno dalla madre a chiederle ” signora, ora che i suoi figli sono stati ritrovati mummificati in fondo a un pozzo fondo 25 metri, morti dopo una lunga, dolorosissima e consapevole agonia, CHE COSA PROVA???”
    Visto a L’Italia sul 2. Io quando sento una domanda così vorrei sbudellare il sedicente giornalista. Che poi è spesso una donna, ancora più iena e assetata di sangue dei colleghi. Alla faccia dell’istinto materno che dovrebbe albergare eccetera….
    Ma li pagano anche per aprire bocca e vomitare stronzate simili?
    Lasciatela stare, povera donna. E lasciate riposare in pace quelle sfortunate creature.
    Annika

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...