poi uno dice che i creativi sono tutti ricchioni

No, capiamoci. La campagna pubblicitaria per "sensibilizzare" il popolo nei confronti dei cambiamenti climatici del globo funziona cosi’: ci sono delle modelle prima tutte imbacuccate nei cappottoni, che a causa del caldo (leggi: surriscaldamento globale del pianeta) si fanno vento, si spogliano, si spogliano, si spogliano, fino a restare in mutande e reggiseno. Ora, sta cosa in teoria dovrebbe far riflettere sui danni dei cambiamenti climatici, dovrebbe smuovere le coscienze,  dovrebbe.


cliccare sull’immagine per godere della genialata
Annunci

8 thoughts on “poi uno dice che i creativi sono tutti ricchioni

  1. provo a dare delle soluzioni:

    – il riscaldamento globale è cosa buona e giusta poichè favorisce l’incremento di minigonne e pantaloncini bianchi;

    – se diventi anoressica ti recluteranno per pubblicità del cazzo;

    – non vedrai mai una modella nuda in vita, sfigato del cazzo che non sei altro, a meno che non compri un x5.

  2. Ecco vedi Raffele io è da un po’ che ti leggo e sai,cazz,sai che sei meglio di Un posto al sole?…Ma poi il tuo ex-novo proprietario dell’appartamento è o no gay?La signorina del Sushi bar è o no la tua ragazza?Vi siete conosciuti tra un post e l’altro?è…o no?

    PS.Scusa le frivolezze ma sai..quando ce vò ce vò!

    RedWingss

  3.  la storia del riscaldamento globale è la più grande scusa per mostrare le tette dopo "meglio nuda che in pelliccia"

    marco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: