E a proposito di sensi di colpa, un articolo di Piperno che avrei voluto scrivere – ma ste cose in un certo senso le ho scritte. Da leggere assolutamente.

3 thoughts on “

  1. Bisognerebbe invece cercare di coltivare un po’ di più una forma di elasticità mentale che ci permetta di fare gli equilibristi senza cadere negli eccessi, o che comunque possa aiutarci a ritrovare, o ricreare dal nulla, un proprio personale baricentro dopo esser caduti in fallo.
    Può sembrare utopistico ma almeno bisognerebbe tentare di migliorarsi in quel senso, piuttosto di buttarsi direttamente a pesce su un altra forma di estremismo.
    La cautela, la ragionevolezza, l’autoanalisi e l’autocritica sono fondamentali, la tendenza quasi ossessiva e istintiva a ricercare in sé stessi brutture sotterranee e colpe celate invece crea alienazione e grave distacco con la realtà. Noi tutti dovremmo sentirci in dovere di rimanere il più possibile lucidi, con i piedi a terra, finché proprio non ci si dovesse smorzare il fiato in gola…senza scadere in comportamenti nocivi per noi stessi e per gli altri.
    Le trappole mentali inquinano, sempre e comunque. Per me non esiste una trappola migliore dell’altra, rischiano di essere tutte potenzialmente letali.

    – Una che, quando ha sonno, uccide crudemente l’italiano nei blog altrui (sentendosi in colpa, certo) –

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: