il blogoemisfero

Dopo aver letto i vincitori dei MacchianeraBlogAwards ho pensato: ma nessuno nota niente? Non vi dicono nulla questi vincitori? E a voi studiosi della blogopalla, non vi dicono nulla sullo stato attuale della blogopalla?

Quanto omogenei siano i vincitori – soprattutto politicamente – nessuno lo nota? Insomma tra i vincitori si trovano tutti quanti in fila Spinoza, Gilioli, Nichi Vendola, Virzì, Repubblica, Leonardo, Metilparaben, Marco Travaglio.

Nessuno lo nota questo arrotolarsi attorno al proprio ombelico? Ma davvero non vedete il problema se una parte di mondo viene totalmente ignorata? E’ una blogopalla o un blogoemisfero? Dice: sono i lettori che votano. Appunto! Proprio perchè votano i lettori, vi rendete conto cosa stanno diventando – nella media – i lettori della blogopalla? Quanto conservatori e omogenei e prevedibili – e di conseguenza manovrabili – stiano diventando? Come si fa a non porsi il problema?

Quello che vedo, sapete cosa vedo? verdo un cane, di quei cani che si stanno per acciambellare sul pavimento e allora cominciano a girare in cerchio per trovare la posizione giusta – solo che questo cane che è la blogopalla gira all’infinito su se stesso, gira gira e in questo infinito girare assapora soltanto la puzza del suo culo.

Annunci

8 thoughts on “il blogoemisfero

  1. bah. io ti leggo ogni tanto perche' a volte ti trovo brillante, ma spesso non capisco certe tue prese di posizione. premetto che non mi interesso di premi, statistiche e tutto quello che gira intorno alla blogopalla a parte il mio e gli altri blog che seguo. detto questo, ecco cosa non capisco: uno dovrebbe a leggere, che ne so, il blog di gasparri (ammesso ne abbia uno) per uscire dall'autoreferenzialita' della sinistra? no grazie.

  2. ma no, assolutamente. epperò si dovrebbe cominciare a parlare che gli argomenti che vanno sempre per la maggiore, nella blogopalla, sono sempre gli stessi argomenti, e che i lettori, sono sempre gli stessi lettori. E di riflesso, cos'è la sinistra, quanto autoreferenziale, quanto abbia bisogno di leggersi, di confermarsi, quasi sapendo già cosa andrà a leggere. 

  3. prima o poi impareranno a leggere anche quelli di destra, allora vedrai che le cose cambieranno. per non parlare di quando impareranno anche a scrivere. sarà meraviglioso, la blogpalla di cui ci lamentiamo oggi sarà come facebook

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: