in salento la sera il profumo dei pini

In Salento la sera il profumo dei pini che si riposano al fresco, dopo una giornata intera di sole, ti offre da solo il motivo di essere lí. Poi si’ vabbene c’é pure tutto il resto, ma potrebbe benissimo bastare questo.

Resta tutto da vedere l’effetto che farebbero una due tre novantaquattro sere di fila senza interruzione con il profumo del pino che si riposa dal sole, capire se resiste ancora l’ammirazione degli inizi, se ci fai ancora caso, se ti chiudi in casa con la Playstation, oppure se ti chiudi in macchina per ottanta chilometri per andare alla festa sull’altra costa. Io quando ci vivevo non ci facevo caso. Adesso ci faccio caso. Io se non ci torno, nel Salento, mi piace pensare che se invece ci tornassi per novantaquattro sere di fila, poi mi chiuderei in casa con la Playstation, invece di inspirare espirare il profumo dei pini. Io non ho la Playstation.

Sono in questo momento in una stanza senza finestre, una ragazza con il velo pigia tasti alle mie spalle, mi manca l’acqua salata che si asciuga sulla fronte e la stringe, il Corriere che costa un euro e non sporca le dita, la rosticceria dei bar a un euro e venti. Resta tutto da vedere l’effetto che farebbero una due tre novantaquattro sere di fila senza interruzione a mangiare rosticceria a un euro e venti.  

Annunci

6 thoughts on “in salento la sera il profumo dei pini

  1. ehhh….noi alla fine dopo una settimana avremmo voluto stare mooooolto di più.
    (grazie di tutto en passant: ieri ero con un amico di lecce e mi fa: ma siete state al fico d’indiao? sìììì!)

  2. Ciao Raffè,ti ho scoperto da poco e sto leggendo tutto il tuo blog..mi fai scompisciare 🙂
    Dove lo trovo il tuo “romanzino”?

    Una “campana”..stonata

  3. rafe’, io sono abbastanza convinta che senza aspettare 94 giorni quelle cose le fai prima.
    per quanto possa sembrare stupida la cosa, la frase più vera da dire sul salento e sulla puglia è “Oh Puglia Puglia mia tu Puglia mia, ti porto sempre nel cuore quando vado via. E subito penso che potrei morire senza te. E subito penso che potrei morire anche con te.” caparezza, il filosofo.

  4. plettrude:
    hai visto, che ombelico del mondo?

    campanastonata:
    purtroppo e’ attualmente non disponibile, si sperano sviluppi futuri.

    freesia:
    si ma quello pero’ sta sempre in puglia, mica se ne va.

    psychodrama:
    grazie.

  5. tornata anche io da una settimana in salento. il profumo dei pini si sente anche in gargano ma il colore del mare del salento quello no. io mi pongo simili interrogativi ogni volta che torno per città e ancora non ne vengo a capo. buon rientro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: