ma se devo dirla tutta, qui non è il paradiso

Una ragazzina rom allatta il suo bamboccio accovacciata per terra, vicino all’entrata del supermercato; il bamboccio poppa la sua razione quotidiana di latte materno e fumo di scappamento di autobus, forse misto a qualche acaro di piccione. Un nordafricano magrissimo alla fermata ha la faccia secca e stanca, ampi spazi vuoti nell’arcata dentaria superiore e una schiena storta verso destra – o verso sinistra, non ricordo – e la sua pelle marroncina non suda sotto sto sole assassino. Indossa una felpa – con questo caldo – sgualcita e stinta, con la scritta “Siamo O Non Siamo un Bel Movimento? Jovanotti” che forse avrà ripescato fra le scorze di melone in qualche discarica. Mentre cammino in questo caldo assassino mi chiedo dove l’avrà trovata – sta felpa antichissima che mi ricorda le mie scuole elementari – e che faccia avrà adesso il primo proprietario della stessa.   
—-
La ragazzina rom continua a porgere la mammella affumicata al bamboccio e gli autobus scappano sulle strade, non devono fermarsi che di gente da caricare ce n’è poca.   
—-
Le commesse dei negozi del centro non hanno da badare ai clienti, ché i clienti sono tutti moribondi lungo le strade a causa del caldo, e allora possono sbucare sulla porta dei negozietti per cinguettare con i loro pretendenti. Il pretendente della commessa da negozio di abbigliamento del centro è tipicamente un uomo armato di scooter di grossa cilindrata con pantalone colore pastello e nei casi più gravi perfino bianco, anche se io preferisco quelli col pantalone color albicocca e il mocassino marroncino chiaro. Se il pretendente della commessa arriva a bordo di una grossa motocicletta – al posto dello scooter –  allora probabilmente avrà anche uno di quei giubbottini da motociclista, di quelli duri e asfissianti e con le spalle rinforzate. Sono quei giubbottini che solo a guardarli ti prende un senso di Sahara nell’animo, ma che al pretendente-della-commessa invece non fanno alcun effetto, anche sotto sto sole assassino, e per questo motivo cominci a pensare che forse ste motociclette moderne c’avranno un sistema di raffreddamento del guidatore che tu ancora non conosci, tipo un tubo di aria condizionata che si infila su per il deretano e che ti raffredda dall’interno. 
—-
Le vetrine sono piene di immagini di ragazze con i femori spropositati, ma per le strade invece passeggiano tutti femori nella norma. Se c’è qualche femore spropositato, allora è rinchiuso nei negozi di abbigliamento a fare la commessa, ma spesso anche lì ci sono molti femori nella norma. Ad un incrocio trovi un paio di veri femori spropositati femminili – cioè, ne trovi due paia, quindi quattro lunghissimi femori – che sono impegnati in una promozione di un profumo e distribuiscono campioncini alle passanti anche loro, quanto a femori, normodotate.    
—-
Questo fatto dei femori spropositati che sono così rari – ma allo stesso tempo così pubblicizzati – questo squilibrio tra immagine e realtà, che quando ne trovi uno ti pare di aver incontrato una deformità anatomica, mi fa ricordare del me stesso bambino che al paesello guardava i telefilm americani con i protagonisti di colore. Che io lo sapevo, grazie ai telefilm, che esistevano i colorati, ma al paesello erano tutti bianchi, tutti nessuno escluso, ché al paesello non è come nella grande città che ci trovi il colorato già nella tua stessa classe come compagno di banco. Al paesello il primo colorato lo vedi la prima volta che sei già grande, e la prima volta riesci pure a spaventarti.  
—-
Una cosa che non c’entra niente, volevo infilare un’immagine del Jovanotti dell’epoca della felpa di cui sopra, ma non l’ho trovata. Ho trovato invece questa, che non c’entra niente ma è così bella che dovevo infilarcela per forza.

13 pensieri su “ma se devo dirla tutta, qui non è il paradiso

  1. Jovanotti che per tanti è passato remoto per me è quasi presente, nel senso che il mio passato si dilata fino a Guccini e, a proposito di femori lunghi e ancor più di sofferenza per averli nella norma, mi fa citare: ” O forse non è qui il problema
    e ognuno vive dentro ai suoi egoismi vestiti di sofismi
    e ognuno costruisce il suo sistema
    di piccoli rancori irrazionali, di cosmi personali,
    scordando che poi infine tutti avremo
    due metri di terreno… ”
    Allegria 🙂
    Mario

  2. I giubbotti di cui parli, in realtà accumulano l’aria fresca…ecco perchè continuano a portarli anche ad agosto, lo so perchè una volta la mia gherl si è spaventata perchè parlava con uno appena sceso dalla moto e sentiva questo strano sibilo…e si guardava intorno, stranita. Dopo un pò ha scoperto che era l’aria che stava uscendo dal giubbotto, che pian piano si stava sgonfiando. Chiaramente gli ha riso in faccia, non ha resistito. e comunque questo rende ancora più grave il tutto!

  3. “La puzza di benzina
    mi fa girar la testa
    quando sto su di lei
    è proprio la mia festa
    mi guardo quando passo
    sui vetri dei negozi
    mi accorgo che con lei
    mi sento proprio Fonzie.
    Lei non è mai gelosa
    non è mai preoccupata
    per essere sorridente
    basta una lucidata
    e quando io la guardo
    e penso che è la mia
    mi sento il più gasato
    pischello che ci sia.
    Ma lo sai che c’hai una bella moto
    stasera voglio uscire con te.
    Ma lo sai con quella bella moto
    stasera sono tutta per te.
    Sei come la mia moto
    sei proprio come lei
    andiamo a farci un giro
    fossi in te io ci starei. “

  4. io vivo tutto il santo giorno con quei femori (non i miei che sono normali), e non sono ritoccati a fotoscioppe. sono solo luuuuuuuuunghi. fanno un po’ paura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...