mi sono fatto un vestitino funebre

mi sono fatto un vestitino funebre che è davvero bello, il mio vestitino funebre per il giorno della mia laurea.

mi sono fatto un vestitino funebre che il primo che se ne accorge – che quello che è indosso non è un vestitino elegante ma bensì un vestitino funebre – il primo che se ne accorge vince una pacca sulla spalla dal sottoscritto assieme ad un grappolo di sguardi di complicità.

Con il mio vestitino funebre piegato nella borsa mi sono presentato in una sartoria – che i pantaloni funebri erano troppo lunghi – e ho chiesto di poterli accorciare. La signora sarta, molto giovane ma con due rigogliosissime ascelle pelose e nere, mi ha chiesto se sapevo dirle di quanto esattamente volevo accorciarli. Le ho detto, signora, cosa ne so io, ora li proviamo e poi mi dice lei. E la sarta: No No, non è possibile, qui non si prova niente, deve venire qui con gli aghi già infilzati per le misure. E cosa faccio signora? torno a casa solo per provarli? Faccia come crede, faccia come crede, faccia come crede.

Così ho fatto come credevo, ho aperto le portiere anteriore e posteriore della mia macchinina e poi – infilato fra le due portiere – mi sono denudato nel quasi centro di Bologna, col traffico del quasi centro di Bologna. Una vecchina tantissimo vecchia è passata di lì col rosario in mano che recitava una preghierina fra i denti, e mi ha beccato con le mutande al vento.

Tolta la vecchina, comunque, è andato tutto bene.

Per il resto, qui è tutto un percorrere una specie di miglio verde col sorriso ebete sulla faccia, è tutto un affilarsi la lama per la ghigliottina, è tutto un pungersi con lo spillo per tentare di rompersi le acque, in attesa di doglie che inevitabilmente arriveranno.

26 pensieri su “mi sono fatto un vestitino funebre

  1. RICORDO ANCORA QUANDO HAI CAMBIATO IDIRIZZO E QUANTO ERO FELICE PER TE PERCHE’ COMINCIAVI A REALIZZARE UN BEL SOGNO…OVVIAMENTE TUTTO QUESTO ERA SOLO IL MIO LONTANO PENSIERO…

  2. Hai già progetti per ciò che dopo sarà? Metti una crocetta su:
    – per ora torno a bisceglie/salice/rende/trulloland
    – torno a trulloland ma col lavoro sicuro
    – resto a bologna e cerco, se no torno, trulli
    – resto a bologna perché c’ho
    – resto a bologna perché non mi stacco dal fuorisedismo e cerco come scusa un master/un corso/lavoretti
    – vado all’estero che ho già avuto un’esperienza e insomma sì ci vado

  3. Emh ma quali trulli scusa? Nel paese di Rafaeli non ci sono trulli, quelli stanno ad Alberobello, un centinaio di chilometri più a nord…ahhhh i danni del giudice mastrangelo…
    Ale

  4. mi sono fatto un vestitino funebre che il primo che se ne accorge […] vince una pacca sulla spalla dal sottoscritto assieme ad un grappolo di sguardi di complicità.

    Ma se non ti piace perchè te lo sei comprato?Non mi sembri uno che si fa problemi a non adeguarsi alla massa,no?

  5. X LISE…MEGLIO VIVERE DA GIOVANI QUESTE ENTUSIASMANTI SCENETTE DA TEATRO X LE VIUZZE DI BOLOGNA…NON CREDI????????!!!!!!!!E POI I TRULLI NO…NO…E NO.CIAO RENZI.

  6. Sui danni provocati dal giudice mastrangelo, nemmeno mi pronuncio, che si potrebbe scrivere un libro solo sulle musiche…

    Per quanto riguarda te, beh, un messaggino già tel’ho mandato, oggi che è il grande giorno. Non son potuto/voluto venir, inutile prenderti in giro, se avessi voluto avrei anche trovato il modo, ma sarebbe significato morire di stenti durante il viaggio di ritorno e sai bene perchè. Ah, da domani, benvenuto tra noi…Un abbraccio forte amico mio.

  7. Approfitto dell’ospitalità del proprietario di questo indirizzo/blog, che se lo ritiene potrà cancellare il mio commento, qualora ne avessi abusato, per diffondere la “Battaglia di Telerama” sul Castello di Fulcignano. Il Castello, un maniero di tremila metri quadrati posto alla periferia di Galatone (Lecce), conservatosi così come è stato abbandonato nel 1400, è in vendita su internet. Nessuna autorità o ente ha fatto niente di concreto per toglierlo dal mercato immobiliare e farlo ritornare, com’è giusto, bene pubblico e per preservarlo dalla rovina.
    Per aderire alla battaglia basta andare sul sito http://www.trnews.it/10_battaglie.asp#2
    e sottoscrivere le battaglie che ti interessano.
    Per Fulcignano, in particolare, basta mandare una e-mail intitolando Castello di Fulcignano a danielabocchi@trnews.it e sottoscrivendo la battaglia.
    Grazie a tutti quelli che se ne interesseranno.

    Per approfondimenti visitate http://www.mondimedievali.net/Castelli/Puglia/lecce/fulcignano.htm

  8. caro raffaele,
    mi distraggo un attimo e ti ritrovo celebre (non ho letto il trafiletto su panorama ma mi prenoto comunque per un autografo!) e quasi leureato..
    forza e coraggio,
    in bocca a lupo!
    🙂

    mariangela

  9. Insomma, vabbè che ti sei laureato, ma un post-ino sull’argomento lo aspetto, io, povera mortale…
    In bocca al lupo ( e mai frase fu più azzeccata per un veterinario) perchè il tuo spazio nel mondo crudele sia fulgido come i tuoi occhi ( bella, eh?)
    magdalia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...