imbuzziconimento della vita moderna

Certe volte dimentico di introdurre cibo nel mio corpo, e me ne ricordo solo in prossimità dello svenimento.

A furia di grattugiare riflessioni contorte fissando i muri della stanza, mi convinco di essere puro spirito e di non aver bisogno di alimentazione alcuna. Poi la glicemia scende giù e comincia a scassare le palle, così mi devo trascinare fino alla cucina per inserire qualcosa nell’orifizio che normalmente utilizzo solo per blaterare. Puro Spirito questo paio di palle! urla la mia glicemia in fase calante. Certe volte faccio per andare a dormire e all’improvviso mi ricordo che non ho cenato, e quindi niente dormire e niente bozzolamenti fra le lenzuola, chè bisogna andare di corsa a mangiare. Come l’altra sera, che ho deciso di cucinare quando ero ormai prossimo al mancamento, e poi con la forchetta ho cominciato a pescare la pasta mezza cruda dalla pentola per mangiarla così com’era, che sennò svenivo e Brava Persona mi avrebbe rinvenuto morto e con la forchetta in bocca.

Non ho idea di quale sia il mio peso, credo qualcosa intorno ai 78-80 chili distribuiti su un metro e ottantacinque, ma comunque ogni volta che vengo in Germania comincio a dimagrire e i pantaloni mi cascano giù. Dev’essere l’aria. Qui c’hanno l’aria dimagrante.

Mboh, ma comunque.

Anche quest’anno la sera della vigilia sarò seduto col mio panino a guardare la tv, e il tiggì mi farà sentire fuori dal mondo raccontandomi che la notte del ventiquattro, in tutta la Nazione, è tradizione ingozzarsi di cibo tutti attorno allo stesso tavolo. Non ricordo se ai tempi in cui ero dotato di una sola famiglia invece di averne due come adesso, ci fosse questa tradizione dell’ingozzamento natalizio, ma mi pare di No.

A differenza degli altri anni, questo Natale passerò dall’interrogativo Sono fuori dal mondo? al ben più incoraggiante e spavaldo Sono fuori dal mondo! e mangerò il mio panino senza troppi drammi.

Fuori dal mondo.

Prendete Natasha Kampush, per esempio. Quella ragazza austriaca rapita per nove anni e liberata solo questa estate. Lei si che era fuori dal mondo, nella sua stanzina di due metri per due con niente tv e niente tiggì. Sarebbe questa, un fiorellino con gli occhi birichini e il sorriso furbo. Prima era fuori, adesso è tornata dentro. Nel senso che è dentro al mondo ma fuori dalla stanza. Dopo quattro mesi di libertà Natascha ha subito un espansione volumetrica mica male. In Austria, evidentemente, c’hanno l’aria ingrassante.

Io sono Natascha quando stava dentro.

14 pensieri su “imbuzziconimento della vita moderna

  1. mi trasferisco in germania. subito. e starò assolutamente lontana dall’austria, tanto già non mi è granchè simpatica (l’austria).
    ma è sicuro che quella è davvero la STESSA PERSONA??
    la mascella sta sfiorando la tastiera.
    e comunque non lo faccio nemmen io il cenone. son fuori o dentro che non c’ho capito ‘na mazza?

  2. fuori dal gruppo, fuori dal tunnel, fuori dal mondo, fuori di testa. io sono fuori sul balcone e fa freddo, ma mi scaldo col grasso messo su ad ogni ora del giorno e della notte indipendentemente dalla festività (o non)

  3. Propongo un panino comunitario di solidarietà la sera della vigilia ognuno sul proprio divano ma con la mente collegata al nostro rafaeli in modo da mettere in circolo l’amore cosmico che non conosce festività commerciali nè tantomeno frontiere.
    Se questo basta per essere fuori dal mondo vedrai in quanti saremo.
    😉
    Marius

  4. Ciao! Ti leggo da un pò e ci tenevo a farti sapere che mi sto lentamente innamorando di te! E poi volevo anche starti vicino: anch’io passerò il Natale da sola guardando la tv (o forse no, magari starò facendo altro), e non lo trovo affatto triste. Saremo almeno in due ad essere spavaldi!
    Ti bacio
    A.

  5. Freesia:
    si è la stessa persona, la foto è vera.

    Ari,LadyMorgana,Cloty:
    l’effetto vale per me, non è generalizzabile.

    Mario:
    mannò, così è troppo, poi mi sento in imbarazzo..

    #11:
    piano con le parole!

    Leetah:
    cazzo di cotta adolescenziale è se mangi e dormi come niente fosse?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...