povera patria schiacciata dagli eventi

Voi mettetevi nei miei panni, che leggo da qui le notizie dell’Italia. Che le leggo e poi subito provo un prurito assurdo ai polpastrelli perchè ne vorrei scrivere, ma non lo faccio, chè mi sono promesso di non affrontare sti argomenti in codesto blogghe. E non lo faccio, e non lo faccio. E non lo faccio.
Però signorimiei certe volte il prurito è troppo e allora mi scappa la filippica.
C’ho la filippica in canna, scusatemi, devo farla qui.

allora, antefatto:

Sono due giorni DUE, che sui principali siti di informazione compare la notizia dei fischi a Prodi durante il Motorshow. Sono DUE giorni che si leggono commenti su sta cosa. Si sono scomodati il Presidente della Camera Bertinotti, il Presidente del Motorshow Cazzola, il Sindaco di Bologna Cofferati, e poi politici vari ed eventuali, Berlusconi, Casini, Schifani e compagnia bella.

Ma qui non importa chi ha parlato, qui importa QUANTO se ne è parlato. E allora, quanto? Quanto peso, quanto tempo a questa notizia? Due giorni di prime pagine. Due giorni. Tutti a dare un significato a sti fischi, ma nessuno che si è chiesto chi è stato a fischiare. Le uniche foto disponibili del gruppetto di contestatori, ravanando in lungo e in largo per il webbe, le ha date solo Repubblica.it, e sarebbero queste foto qui.

Allora, a questo punto.

La fisiognomica, cito paro paro, “è una disciplina che pretende di dedurre i caratteri psicologici e morali di una persona dal suo aspetto fisico, soprattutto dai lineamenti e dalle espressioni del volto”. Attualmente la fisiognomica non è elevata al rango di scienza, ma solo di “disciplina parascientifica”. Questo significa che se uno c’ha la faccia da idiota, io non posso affermare con certezza scientifica che quello sia veramente un idiota, posso solo sospettarlo. Io non ritengo affatto giusto elevare la fisiognomica al rango di scienza – sia chiaro – però è anche vero che il 90 % delle facce stupide che ho incontrato in vita mia, poi erano davvero stupide come sembravano, se non pure di più.

Guardando le foto dei fischiatori, ci sono due possibili interpretazioni. Ovvero:

– questi sono solo una massa di studenti che ha fatto sega a scuola e con la cumpa degli amici ha preso il treno per andare al Motorsciò e riempirsi lo zaino di gadget e sbavare davanti ai culi delle standiste, giocare a chi sputa più lontano alla fermata dell’autobus, sferrarsi a pugni a tradimento, fischiare il primo che passa così poi le telecamere ti inquadrano e sai che fico rivedersi poi le facce sui giornali, scambiarsi le suonerie del cellulare col bluetooth, decidere qual è il Suv più ganzo fra quelli esposti, prendere l’ultimo treno per tornare – che ne so – a Vattelappesca provincia di Bergamo, arrivare al paesino ad orario di cena, guidare lo scooterino con la marmitta modificata fino a casa per poi addormentarsi col joypad della Playstation in mano e il muco che scende lento dal naso.

oppure:

– è un’associazione di studiosi appena uscita da un convegno intitolato “Prospettive future in tema di crescita del gettito tributario”. Si tratta di menti illuminate provenienti dalle migliori scuole del Paese, riconosciuti esperti di politica nazionale che hanno a cuore le sorti dell’Italia, e dopo aver accuratamente analizzato e discusso i punti salienti delle ultime leggi emanate dall’attuale governo, hanno deciso di esprimere civilmente il loro dissenso verso il Presidente del Consiglio.

Siccome sono fiducioso, scelgo la seconda opzione.
Questa foto, in effetti, spiega dettagliatamente i motivi della protesta.

15 pensieri su “povera patria schiacciata dagli eventi

  1. ogni tanto passo di qui tanto per fare una cosa e non rimango mai delusa…che ridere, la foto coi fumetti è DAVVERO spettacolare 🙂 susi

  2. aggiungerei anche che come paese siamo quelli dei bastian contrari.. basta protestare con chi sta al governo tanto va sempre bene.. quando comanda la destra vogliamo la sinistra, quando comanda la sinistra allora vogliamo la destra.
    questi più che esperti di economia o studentelli di bergamo, sembrano gente assoldata che sa il fatto suo.. e guarda come si divertono e ridacchiano.. altro che incazzati per la protesta

  3. Siamo italiani, siamo esteti: il popolo del bello.

    Siamo italiani, siamo colti: il popolo con la più grande storia dietro di se.

    Abbiamo insegnato agli inglesi a lavarsi (prima puzzavano come pecore), ed ai francesi a mangiare (anche se oggi pretendono di saperlo fare meglio di noi).

    “Italiani, una faccia una razza” ci dicono i turchi ed i greci, sperando di rassomigliarci.

    Agli spagnoli ed ai portoghesi, abbiamo insegnato a parlare, tanto che il nostro latino l’hanno preso quasi alla lettera.

    Poi abbiamo civilizzato l’America: l’abbiamo scoperta e l’abbiamo costruita.

    Senza di noi, gli americani si rutterebbero e si scorreggerebbero addosso, come solo gli anglosassoni e qualche tribù maghrebina sanno fare.

    Agli inglesi, abbiamo insegnato a lavarsi, ma non siamo riusciti a fargli capire che scorreggiare e ruttare, fa schifo.

    In Australia abbiamo creato una nazione: prima di noi erano POMS, Prisoners Of Mother Land; galeotti deportati.

    Siamo italiani e ci vogliono bene ovunque.

    Prova a dire che sei americano quando viaggi per questo pianeta ………..

    Oppure digli che sei inglese ………

    Quando gli dici che sei italiano, si aprono in un sorriso che porta diritto al cuore.

    “Boa gente” (brava gente) mi hanno detto in Brasile; e si riferivano agli italiani e, quindi, anche a me.

    Tra un tedesco, uno svizzero e me, una ragazza belga ha scelto me; non perché fossi il più bello o il più ricco, perché sono italiano.

    Quando vado in Austria mi guardano come vesto, annusano il mio profumo, ordinano lo stesso vino che ordino.

    Se lo scelgo io, va bene; perché sono italiano.

    Certo, abbiamo tanti difetti e tante cose da farci perdonare (da noi stessi soprattutto), ma oggi mi sento così: contento di essere italiano.

    Ps. è il giornalismo italiano che rovina la nostra “cultura dell’attualità”: su certi epidosi nn dovrebbe esser sprecata una sola parola, un solo foglio di giornale, una sola riga…

  4. mi hai fatto riderissimo

    d’accordo con StefanoQ: la stampa fa un gioco esplicitamente rumoroso, gli applausi a prodi non avrebbero avuto eco alcuna.
    l’assurdo sta nel clamore per nulla, che mi pare abbia effetto solo in termini di animosità.
    striscialanotizia ha dettato le nuove regole del giornalismo.

    ma io da 2 giorni sono senza tv e non ho letto quotidiani, quindi mi sono risparmiata il tormento sui fischi a prodi (di cui apprendo da te, l’inviato in terra di cermania)

  5. rafè, non è che ridevano, avevano un ghigno incazzato, sembra un sorriso, sììì. ci crediamo tutti.
    non per essere la massa, ma è vero, la stampa deve far notizia, in un modo o nell’altro, anche un solo fischio (di uno che magari chiamava il cane), in quel frangente avrebbe fatto notizia).

  6. Con quelle belle facce lì potevano tirar giù sassi da un cavalcavia, così, tanto per passare la serata…quindi finchè fischiano prodi ci va ancora bene.
    Al tuo esame fisiognomico aggiungo un mio esame della patina della lingua e ne deduco che forse la causa è da cercare anche nel cibo che ingeriscono (Supersize me…)
    Il tuo post mi mette freddo, troppo vera la prima opzione per farmi sorridere.
    mario

  7. l’amica XXXNA (cfr. qualche post più in giù) attualmente impiegata al motorshow , mi ha descritto gli avventori abituali della manifaestazione come “affamati di figa appena usciti con l’indulto”.

    con la lingua biforcuta cerco di darmi una mossa e combinare qualcosa di utile almeno quest’oggi.

    Bona giornata.

  8. E, comunque, anche se si trattasse di una spontanea espressione di dissenso non vedo dove sia lo scandalo.

    Nel dubbio ho consigliato al mio cervello di fuggire all’estero. Così almeno lui potrà godere dei vantaggi di essere italiano…

    Chat

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...