come si dice "aggiornamento" in tedesco?

Si dice Aktualisierung, mi informa il vocabolario.
E allora orsù, aggiorniamoci.

Il coinquilino Brava Persona continua a dormire sul pavimento in cucina, nessuna novità su questo fronte. Quando ho messo piede in questa casa mi aveva detto che sarebbe stata solo questione di tre o quattro giorni, e che sarebbe presto tornato dalla sua donna. Invece niente, la sua donna è venuta qui solo una volta, ma io ho pensato bene di non uscire dalla camera a dirle Piacere Mi Presento Sono il Concubino Del Suo Uomo. Per adesso Brava Persona continua a dormire sul pavimento giusto a mezzo metro dal congelatore, che di notte fa bzzz bzzzzz, e certe volte la mattina ha degli occhi che spiegano tutto. Mi racconta che ci sono problemi nella relazione con la donna, e poi li collega a certi recenti problemi economici, e io ogni volta non colgo il nesso fra le due cose, ma semplicemente perché mi dimentico che c’ho ventisei anni e credo invece di averne ancora quattordici, e dopo una certa età è molto probabile che se non guadagni abbastanza la tua donna ti possa mandare a dormire di fianco ad un congelatore che fa bzzzz bzzzzzz  per tutta la notte.

Ha pure una figlia, il coinquilino Brava Persona, e un paio di volte ho aperto la porta di casa e ho visto sta Trottolina Amorosa DuDuDu DaDaDa minuscola e biondo platino passeggiare nel corridoio. Praticamente un salamino coi capelli biondi e la bavetta per gli eccessi di saliva. Un post-neonato in casa mia, non mi era mai successo ( nella casa di Bologna un post neonato si sarebbe preso la scabbia dopo quaranta secondi di passeggio nel corridoio). Osservando sta piccola salamina ho capito che non è che si diventa tedeschi, non funziona così, ma tedeschi proprio si nasce. La bimba non piange, ma non ride neanche, osserva le mie scarpe e sbava un po’, neanche troppo. Non emette versi strani, non batte batte le manine, non fa niente. Pensate un po’, così piccola ed è già tedesca.

Pensate un po’.

Della megamultinazionale invece credo che non scriverò più. Da qualche giorno giro per i corridoi con un cartellino appeso ai jeans (ho abolito i pantaloni con la piega davanti) dove c’è la foto della mia faccia. Oggi ho anche firmato Tre Fogli di un accordo di segretezza dove ci sono tutte le cose che non posso fare, e c’è scritto pure che da questo momento in poi tutte le “invenzioni” che usciranno dalla mia testa sono di loro proprietà. C’è scritto proprio così, le mie “invenzioni”. Quindi in pratica anche questo blogghe adesso appartiene a loro, e pure tutti i miei pensieri frullati che la mattina faccio mentre guido da qui a lì con lo stereo a palla. Io praticamente c’ho il copyright tatuato sul culo, sappiatelo, e se provate a riportare qualcosa delle mie parole senza una mia autorizzazione siete in grossi guai, state attenti, lo dico per il vostro bene.

Oggi gli informatici dell’azienda sono venuti ad impostare il Pc nel mio studiolo, e dico informatici al plurale perché pare che lì dentro ce ne siano a centinaia, con facce diverse ma tutti con delle panze colossali. Da me sono venuti in due, panciuti e sorridenti, solo stamattina. Ogni volta che qualcuno bussa alla mia porta salto sulla sedia per lo spavento, oppure se sto rotolando verso qualcosa nella stanza, smetto di rotolare. Venerdì sono venuti addirittura a lavare i vetri, non so se mi spiego, mentre quello lavava i vetri io mi sentivo molto manager a Manhattan. A lavare i vetri – non so se mi spiego – io non lavo i vetri della mia stanza a Bologna dal 2001.  Ma dicevo gli informatici. Quando l’informatico più panciuto ha finito di impostare il mio computer, ho tirato fuori dalla tasca la penna Usb e gli ho chiesto se potevo usarla sul Pc. Il panciuto si è fatto il segno della croce e io ho rimesso immediatamente la penna in tasca. Quindi mi ha detto, sottovoce: “Facciamo finta che non ho visto niente”.

E poi cos’altro.

Ah, certo. Questa domenica è stato il primo giorno, da quando sono arrivato qui, che non è caduta neanche una goccia di pioggia dal cielo. In realtà ho dormito fino all’una, e quindi non posso dirlo con certezza, però a me piace pensare che sia stato così.

E quindi, se non può piovere per sempre, può almeno piovere fino all’una.
Poi dopo c’è il sole.

14 pensieri su “come si dice "aggiornamento" in tedesco?

  1. azz… vale anche in maniera retroattiva quella roba là del copyright? vado a cancellare?
    batti batti le manine è un mito della mia fanciullezza. mi fai piangere rafè (dal ridere).

  2. ciò i sudori freddi se penso a conquilino Brava Persona… ti rendi conto?? sturiaccia. e lui non solo i sudori ma anche le natiche a quanto pare…ho iniziato a pensare a cosa posso fare per non diventare una così Brava Persona…..(??)

  3. non ti si stringe il cuore quando vedi Brava Persona che dorme per terra al punto tale da cedergli il tuo letto???almeno una sera a settimana potresti far stare le tue natiche vicino al congelatore!per il bzzzz non c’è problema..esistono i tappi..

    Samaritana

  4. Ari:
    quello è un desiderio ad andamento sinusoidale, ora sono in fase calante.

    Freesia:
    mannò, non voglio farti piangere.

    Urigami:
    cerca di diventare quanto più cattivo ti riesce

    IRI:
    mannò, non voglio farti morire.

    Regina:
    sono praticamente certo che No.

    BiancaBlu e Samaritana:
    ma se lo volete vi do’ l’indirizzo e venite a prenderlo.

  5. io lo sapevo come si diceva @aggiornamento in tedesco..ma l’ho scrodato..ho scrodato un sacco di cse,anche come vivere lamia vita,qualiscelte fare,anzi quali scelte GIUSTE fare..ecosi hoperso tante occasioni…quelle che avrebbero potuto far si che potessi essere anche io felice,anche io magari realizzato e magari in una megamultinazionale,magari comequella dove sei tu,e magari puremeglio..invece no,sono qui in culo al mondo a deprimermiancora di piu.a fare cose schifose ed odiose che contribuiscono a farmi odiare ancora di piu’..mentre le premesse erano che avrei dovuto inizare una nuova vita..la verita’ e’ che non si puo’ scappare da noi stessi..sono tanto triste…non ho piu lacrime,basta.
    scusami per lo sfogo,non mi snet nemmenomeglio a scrivere.prima almeno si.comunque mi paice come scrivi,sei forte.
    In bocca al lupo per tutto ich druecke dir die daumen:-)
    Buona Vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...