fra le varie trattative per trovare una stanza in Crucconia

Fra le varie trattative per trovare una stanza in Crucconia, spiccano le mail di una tizia che è davvero convinta di volermi offrire un posto nella sua casa in periferia. Mi scrive in tedesco ma io le rispondo in inglese, lei dice che con l’inglese non è brava, io le scrivo che pure io col tedesco non sono bravo, ma comunque tutti e due – così pare – capiamo l’altro, e questo è già qualcosa.

Premessa: per cercare casa inserisco annunci corredati da un collage di foto della mia faccia. Nel collage che ultimamente sto spedendo in giro si pùo ammirare:

– faccia di Rafeli agli esordi di una nottata in spiaggia quest’estate. pelle bruciata dal sole e foto tagliata quel tanto che basta per omettere la bottiglia di rosato che tengo in mano.

– faccia di Rafeli con cuffietta e mascherina celeste da sala operatoria, e sfondo anch’esso di sala operatoria dell’università. occhi spaesati di uno che sta al posto sbagliato nel momento sbagliato.

– faccia di rafeli assorto nei suoi pensieri e spalle poggiate al muro, luce di lato che illumina i lineamenti e che fa tanto bravo ragazzo.

– faccia di rafeli con cappello bavarese, scattata nella periferia di Monaco un anno fa, evidente ruffianata per apparire vicino alla cultura crucconica.

Il risultato è che all’annuncio rispondono per lo più femmine. Questa è una cosa che potrebbe pure fare piacere – in altri tempi e in altri contesti – ma ora, con l’impellenza di trovare un  cazzo di posto dove stare, non fa piacere affatto. 

Poi c’è questa impedita dell’inglese – da questo momento in poi citata semplicemente come l’Impedita – che mi scrive:

ti posso offrire questa stanza, è molto piccola ma bella, in questa casa con tanti animali. per vivere qui bisogna necessariamente amare gli animali, ma tu certamente li ami, giusto?”

Come se il fatto di studiare quello che studio mi faccia svegliare ogni mattina col desiderio di un cane che mi azzanna le caviglie.

“…il mio cagnolino vive sempre con me. Ti posso chiamare domani?”

Le rispondo: chiamami pure (ma poi per dirmi cosa?) comunque io non capisco il tedesco parlato, figurati al telefono. Non mi chiama. Trovo una mail, il giorno dopo:

“ Dear Faffael, scusami se non ti ho chiamato (di niente, figurati) ma il mio cagnolino è stato male tutto il giorno..”

Non so se mi spiego, Faffael. Non ha scritto Raphael, o (mioddio) Raffi, No.Faffael.

C’è qualcosa che non mi convince, nell’Impedita. Io già mi vedo legato e imbavagliato sul letto come in “Misery non deve Morire” con l’Impedita che mi sbatte il suo cagnolino svenuto sulla faccia e che mi urla, con la bava alla bocca “Faffael, salva il mio amorino! Fafffaeel fai qualcosa ti prego! Fafffaeel!!” e schizzi di saliva ad ogni effe triplicata.

Faffael.

Potrebbe essere una marca di biancheria intima.

Pubblicità: l’amico enologo Cimabue mi chiede di propagandare sta cosa da lui organizzata che ci tiene tanto.
Fatto
.

13 pensieri su “fra le varie trattative per trovare una stanza in Crucconia

  1. a me fa pensare ai falafel, e visto che in cermania la cultura turca è diffusa, fossi in te starei attento ai morsi. non solo del cagnolino (probabilmente un pastore tedesco).

  2. sono stata un anno in Crucconia, e sono anche mezza tedesca.
    3 frasi che ti salvano da qualsiasi inghippo:
    1) Alles Klar (tutto chiaro)
    2) Genau (Giusto, perfetto, concordo)
    3) Kaine Anung (te lo scrivo come si pronuncia non si sa mai e vuol dire: NON NE HO UN IDEA!)
    L’ultima è stata la mia ancora di salvezza.
    Saluti
    K

  3. l’imbranata, secondo me, s’è fatta un viaggio perché sei italiano, magari sei pure belloccio, e ha pensato: me lo metto in casa e lo assaporo lentamente ..
    Le animaliste integraliste mettono paura.
    ciao Faffy

  4. Faffael… Cacharel… potrebbe essere anche la marca di un profumo o una firma di alta moda. Ci sta.
    Secondo me la Tetesca vuole esclusivamente un veterinario che sia anche ‘dog-sitter’ all’occorrenza.
    Pensaci bene, quella fa un affare! 🙂

    Baci

    Miruzza

  5. capisco il problema della tua amica. quella xxxs, e ti posso dire che è un vero problema, ma che con due nigeriani e con uno della costa d’avorio si risolve una volta per tutte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...