cose, 19 due duemiladodici

Si dice il tempo flies when you have fun. Però ultimamente ho l’impressione che questo flying stia correndo un po’ troppo. Credo di non scrivere per un giorno, invece sono cinque giorni.  Sono sei.

Time flies, terribilmente.

Accendo la televisione e ci trovo Patti Smith che canta Because the Night Belongs To Lover, penso a quante volte ho ascoltato questo ritornello senza comprenderne il significato. Patti Smith dopo la canzone deve dire tre parole in inglese, e tu che ti fissi sui dettagli noti che per l’ennesima volta a tradurre tre parole c’è la stessa traduttrice che vedevi da bambino in televisione, come se solo lei fosse capace.

Il potere ha il sapore di una fetta di pancetta, saporita e pericolosa, ti piace ma sai che non dovrebbe.

C’è la pioggerellina e ti fai afferrare e leccare come un gelato, ci sono quattro gradi –  quindi è primavera – ti cade la borsa dalle mani e si bagna tutta da un lato.

La percentuale di figli di genitori divorziati che incontro è salita sensibilmente: sono forse entrato nel mondo reale.

Non posso ascoltare Green Day e Sergio Endrigo nello stesso momento.

Annunci

3 thoughts on “cose, 19 due duemiladodici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: