mettiamo le cose in chiaro

fino quando qualche brufoletto deciderà di fiorirmi sulla faccia (e grazieaddio qualcuno ancora mi fiorisce, ogni tanto) fino a quando le mie gambe saranno interamente ricoperte di peletti biondastri fin giù alle caviglie e non saranno invece pelose fino ad un certo punto e poi all’improvviso glabre e levigate in zona calzino (e grazieaddio attualmente sono dotato di peletti anche in zona calzino) io voglio affermare con forza che fino a quel giorno potrò ancora considerarmi tranquillamente un giovanotto, un pischello cresciuto, e non un adulto maturo e pettinato che pianifica, organizza, che pondera e che fa la raccolta punti al distributore di benzina. Un giovanotto – sia chiaro – e non un adulto.

e non c’è laurea che tenga.

About these ads

20 thoughts on “mettiamo le cose in chiaro

  1. SARAI PER SEMPRE IL SEDICENNE CHE CHIACCHERAVA CON LA SIGARETTA IN BOCCA E MI REGALAVA UN SORRISO VELATO…CIAO RENZI.

  2. Attento Raffaele, c’è sempre l’incognita ‘capello bianco’. E per alcuni ‘giovanotti cresciuti’ anche la calvizie incipiente (ne ho visti di amici e parenti afflitti davanti alla stempiatura che avanzava inesorabile!). Ma mi sembra che tu ti difenda bene!
    Ciao biondo. :)

    Mariangela

  3. Cos’è successo Rafeli? Qualcuno ti ha accusato di non essere più un giovanotto? Come si permette? Ti ho conosciuto quella sera al Menamè, se ricordi, e posso testimoniare che sei ancora un giovanotto, anzi un bel pezzo di giovanottone palestrato. Ragazze, fidatevi, è veramente un fico.
    Comunque vorrei tranquillizzarti. Non c’è niente di male, in fondo, a non essere più un giovanotto, ad avere la calvizie al polpaccio e anche sul cranio, e persino a raccogliere i punti del distributore per comprare la bici al pargolo. Ci sono cose di gran lunga peggiori.
    Un mio amico usava dire: “quiddhru la capu la tene sulu cu nni mantene li capiddhri” ( o gli occhiali, a seconda del caso ).
    Questa è la cosa da cui guardarsi. Però devo anche dirti che alla tua età è giusto che tu ti ponga certi problemi.
    Con simpatia.

  4. Battuta, Arrotino?
    Metti un maschio adulto e “generico” da solo in una stanza con accanto un pallone, un fucile a tappo e un modellino di auto.
    Lascialo dentro un paio d’ore.
    Spialo.
    Prendi appunti.
    Poi mettici dentro e spia una donna “generica”.
    Fammi sapere.
    Mario

  5. gulp: il principe mio consorte non ha più peli nella zona-calzino, però non può pettinarsi perché c’è poco da pettinare. In compenso non riesce né a pianificare un cazzo né a fare alcun tipo di raccolta, tranne quella differenziata.
    Sono fortunata? Vivo con una mosca bianca?

  6. mmm…..sei sicuro di essere ancora un giovanotto??….e allora com’è che ti si è alzata cosi tanto la fronte???….scherzooo…..sei bellissimo lo stesso….an capu tua….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 55 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: