Studiamo Lingue

Mio Cuggino è alto un metro e novanta e alla fine di questo metro e novanta ci trovi un cespuglio di lunghi capelli rasta. Mio cugino ha due frasi-di-battaglia per fare colpo sulle tipe. La prima frase-di-battaglia è : Questi dread lock sono naturali. Non ci credi? Tocca, tocca. La seconda frase-di-battaglia è : una volta sono andato in coma etilico. All’ ospedale, mi hanno portato. Di solito però non ha bisogno di frasi-di-battaglia perché le ragazze si appendono ai suoi capelli rasta come fossero tante piccole Cita di Tarzan attaccate alle liane nella giungla.

Mio cugino è uno che le tipe lo fermano per strada e si fanno fotografare con lui. E se poi lui chiede ma perché scusa? loro rispondono serie : ma tu non sei quello famoso? Quello lì…o no?  Io lo chiamo il potere del rasta. Il fascino del rasta. Ci sono tipe che davvero vanno nel pallone se gli fai vedere il tuo capello rasta. Si sciolgono. Si eccitano. Fanno le foto. Fanno le fusa. Fanno le moine. Soprattutto, fanno fanno fanno.

Fanno tutto.

Siamo sotto carnevale, quasi. Siamo stati in un centro commerciale e al reparto Cazzate e Futilità potevi comprare il cappello con i colori della Giamaica e i finti capelli rasta attaccati sul retro. In pratica volendo a Carnevale ci si può travestire da Mio cuggino.

  

Mio Cuggino non parla inglese. Mio Cuggino prende atto che esiste una lingua chiamata tedesco. Mio Cuggino è venuto qui a Monaco a trovarmi. Gli ho detto , ascolta Alessa’, ti insegno qualche frase in Crucco, ok?

Rafeli: Wie geht’s significa “Come Va?”

Cuggino: Bill Gates?

Rafeli: Wie geht’ s, ho detto.

Cuggino: Apposto, allora Bill Gates significa Come Va’. Questa me la ricordo.

 —

E dunque siamo stati in giro, questi giorni, io e mio Cuggino. Mentre io scolavo birre lui aveva sempre una Cita bionda o bruna attaccata ai rasta. Che faceva le fusa, faceva le moine. Che insomma, faceva. Mio Cuggino poi è un bravo ragazzo, è sensibile. Dunque cerca, per quello che può , di accontentarle tutte.

Ieri sera, la serata era intitolata “Last Erasmus Party” Sottotitolo: “All You Can Drink” . In realtà ho poi scoperto che questo era solo un titolo di copertura, una messinscena. Il vero titolo della serata era invece “ La festa della Lingua in Bocca” Sottotitolo : “ Lasciate Ogni Speranza O Voi che Entrate”.

—-

Il Gioco Della Lingua in Bocca, adesso ve lo spiego.

Il numero dei partecipanti è variabile, ma generalmente più si è, più ci si diverte. Il requisito essenziale per partecipare è essere in possesso di una lingua ed essere in grado di aprire o chiudere la bocca. Il gioco consiste nell’ avvicinarsi ad un altro concorrente, generalmente di sesso opposto al proprio, far combaciare le proprie labbra alle sue labbra. A questo punto è necessario aprire la bocca e inserire la propria lingua nella bocca dell’ altra persona. Esistono diversi stili e diverse modalità di inserimento e retrazione, ma non vorrei dilungarmi troppo su questi particolari. Sono comunque abilità che si acquisiscono col tempo e con la pratica. Dopo avere inserito ed estratto la lingua un numero sufficiente di volte, è necessario cambiare compagno di gioco. Bisogna però prima congedarsi, e a questo proposito esistono diverse frasi di rito. Alcuni esempi tra i più gettonati : “ Scusami, vado al bagno  Oppure: “ Dove sono i miei amici? Vado a cercarli.” Quindi, una volta avvenuto il commiato, si può riprendere il gioco con un altro partecipante. Solitamente non si parla durante il gioco, tuttavia di tanto in tanto viene spesa anche qualche frase, tra i partecipanti. Parlare durante il gioco può certamente essere divertente. Le frasi che vengono dette sono comunque standardizzate, e vengono scelte tra una gamma molto ristretta di frasi disponibili che potete trovare nel manuale del “Gioco della Lingua in Bocca”. Tra le frasi che riscuotono maggior successo “ Where are you from? “  a anche il sempreverde “ What’s your name?”.  Sconsigliato invece, perché ritenuto eccessivamente romantico, chiedere: “ How old are you?”.

Come vedete partecipare a questo gioco è facilissimo e anche abbastanza divertente. Adesso lo so che vi starete chiedendo: ma lo scopo del gioco, qual è?  Effettivamente ad una analisi superficiale questo gioco sembra non avere senso. Ma non è così.  Come sapete la Comunità Europea finanzia ogni studente Erasmus europeo con un tot di euri mensili. Il vero scopo di questo finanziamento non è la promozione dello studio all’estero ( come dicono che sia) ma bensì la ricerca scientifica. Noi, in realtà,  siamo le cavie di un indagine epidemiologica condotta dal Ministero della Sanità Europeo sulle malattie trasmesse attraverso il contatto orale. Siamo tenuti sotto osservazione da Bruxelles, come possibile focolaio di malattie a trasmissione orale. Ecco dov’è lo scopo. Quando vi troverete davanti uno studente Erasmus, ringraziatelo. Lui ha lavorato per la vostra salute.

— 

Adesso il primo che lascia un commento citando la canzone Mio Cuggino degli Elio e le Storie Tese vince il Premio Simpatia per il mese di Febbraio 2006. Pronti, via.

About these ads

26 thoughts on “Studiamo Lingue

  1. Mio cuggino. Mio cuggino.
    Mio cuggino mio cuggino
    miocugginomiocugginomiocugginomiocuggino
    miomiomiomiogginogginomiomiomiomiogginoggino

    Mi ha detto mio cuggino
    che una volta si è schiantato con la moto,
    – miiiiiiii –
    mio cuggino mio cuggino.
    Mi ha detto mio cuggino
    che poi si è tolto il casco
    e si è aperta la testa,
    mio cuggino mio cuggino.
    Mio cuggino si è tolto il casco,
    mio cuggino si è aperta la testa.

    Mi ha detto mio cuggino
    che una volta ha trovato in spiaggia
    un cane e invece era un topo
    – non ci posso credere: pure a mio cuggino! –
    mio cuggino mio cuggino.
    Mi ha detto mio cuggino
    che una volta è stato co’ una
    che poi gli ha scritto sullo specchio
    benvenuto nell’aids
    – uguale uguale uguale uguale –
    poverino mio cuggino
    benvenuto nell’aids,
    mio cuggino topo cane,
    mio cuggino benvenuto nell’aids.

    Mio cuggino mio cuggino,
    mio cuggino è rispettato,
    amico di tutti.
    Mio cuggino ha fatto questo e quello,
    mio cuggino mi protegge
    quando vengono a picchiarmi
    perché chiamo mio cuggino.
    Anzi: io chiamo a mio cuggino.

    Mi ha detto mio cuggino
    che una volta ha visto una senza reggipetto
    – stìghidin, stìghidin, stish stidùn; aaah –
    mio cuggino mio cuggino.
    Mi ha detto mio cuggino
    che una volta in discoteca
    ha conosciuto una tipa
    che però poi non si ricorda più niente
    e alla fine si è svegliato in un fosso
    tutto bagnato che gli mancava un rene,
    mio cuggino mio cuggino.

    Mi ha detto mio cuggino
    che sa un colpo segreto
    che se te lo dà dopo tre giorni muori,
    mio cuggino mio cuggino.
    Mi ha detto mio cuggino
    che da bambino una volta è morto.

    Mio cuggino mio cuggino,
    mio cuggino è ricercato,
    amico di tutti.
    Mio cuggino ha fatto questo e quello,
    mio cuggino mi protegge
    quando vengono a picchiarmi
    perché chiamo mio cuggino.
    Anzi, sapete cosa vi dico:
    io chiamo a mio cuggino.

    Mio cuggino mio cuggino,
    mio cuggino è preoccupante
    e parla coi rutti:
    “ciao, come va?”.
    Mio cuggino ha fatto questo e quello,
    l’autoscontro e il calcinculo,
    mio cuggino ‘o malamente;
    ma è un prodotto della mente.
    Anzi: ha prodotto della menta
    ma non era autorizzato,
    per cui l’hanno imprigionato.
    Ué.

    Sì d’accordo free Mandela,
    free Valpreda e tutti gli altri,
    ma free anche mio cuggino.
    Anzi: free anche a mio cuggino.
    Na na nai, mio cuggino na na nai,
    na na nai, mio cuggino na na nai.

    Non ci posso credere, uguale, uguale!
    Può essere che siamo parenti!
    Tu com’è che fai di cognome?
    Scusa, per vedere se è la stessa persona.
    Anche a tuo cugino quando ha avuto
    le emorroidi gli è partito il tappo
    e ha ferito l’infermiera?
    Quest’infermiera poi la conosco
    perché mi ha soccorso quando, da piccolo,
    una volta mi hanno sparato,
    e non sono morto!
    Però hanno colpito il ragno
    che usciva in quel momento preciso
    dal tronchetto della felicità.
    Allora che ho fatto?
    Col mio amico Coccodrillo Bianco
    delle fogne di New York
    siamo andati al Pronto Soccorso
    a trovare dei nostri amici
    che si facevano togliere delle cose tipo
    arance, bottiglie, maniglie, porte,
    cani, mondi, quando, a un certo punto,
    chi t’incontro?
    Non ci potevo credere!
    Il mio chirurgo plastico del pronto soccorso preferito!
    Che giornata! Che giornata!

    cu sbocca sale, tuo cugino!

    squagghia

  2. ne avrei da dire sul gioco della lingua in bocca…per esempio che ieri nn volevo partecipare a questo gioco eppure mi ci sn trovata in mezzo..tu ne sai qualcosa?

  3. +++SQUAGGHIA: ti sfugge, secondo me, il significato del verbo “citare”

    +++ERBA : toglietele tutto ma non il suo rasta.

    +++PAOLA: ma smettila. Giovedì, piuttosto, tu hai fatto molti punti. Ma forse ricordo male.

  4. Vabbè le frasi di battaglia sono una fissazione di Rafaeli, ma non corrispondono (pienamente) alla realtà..per il resto vorrei fare un ringraziamento alla città di Monaco ke mi ha ospitato…alla birra Augustiner ke mi ha dissetato…alla polizia tedesca ke dopo l’andata è riuscita a replicare la rottura di palle perquisendomi perfino il bagaglio sul treno del ritorno…alla lingua spagnola ke mi ha permesso di comunicare…ai simpatici topolini della metropolitana monegasca(sono addirittura compresi nel prezzo del biglietto)…a tutte le persone ke mi sono state vicine…a quiddhru squagghiatu di mio cugino…grazie per il fantastico giaciglio…e naturalmente the last but not the least ( giusto per far vedere ke un pò di inglese lo so ank’io..) tutte le beddhre piccinne tedesche ke mi hanno permesso e qui apro le virgolette per un’autocitazione:” per fortuna,solo per poco anke se non completamente, di sfogare le mie pulsioni monegasche”..Un saluto a tutti..e a proposito delle malattie orali sono tornato a milano con la bronkite..sempre ke a qlc può interessare…ciao
    IO CUGINO

  5. Su tuo cugino basta una parola: idolo. E i rasta hanno veramente il loro perche´..
    Comunque hai dimenticato di parlare di quell´altro gioco che si svolge a friedrichstrasse: il gioco dell´octopus. Consiste nel cercare di infilare i tentacoli nei piu´reconditi anfratti del corpo femminile… Altro bel gioco, credo tra le altre cose che sia finanziato dall´associazione veterinari nel mondo…
    By the way grazie a te per l´aiuto e grazie a giulia e sandra per avermi fatto passare una serata davvero indimenticabile_ Cami.

  6. sempre nelllo stesso posto mi sembra che esista anche .. il Gioco di chi vomita di piú! credo anche di essere stata proclamata vincitrice, l´ultima volta, perché sono stata quella che ha aperto le danze verso la tazza del cesso… Grazie Girobaldo per il tuo aiuto insieme a Cuorediburro

  7. buongiorno.

    per tutte quelle rimaste affascinate dal “Cuggino” sappiate che lui è disposto a fare il servizio a domicilio in cambio di un pacchetto da dieci di Camel Light.
    Direi che è conveniente.

    +++Cami e Schattens: Se non ci si aiuta tra scoppiati, è finita. Non ho risposto ai vostri sms perchè ovviamente kein Geld mehr.
    ciao!

  8. Raffaele cazzo nn è ke devi svalutare la quotazione…un pakketto da dieci di camel light mi sembra oggettivamente poco…
    Cmq mi sono dimenticato di ringraziare gli “hof”…si vabbè i weiss wurst e l’indimenticabile nacth gallery…
    buona giornata a tutti
    Vostro cugino Ale

  9. Cuggino io tra due settimane sono a Milano…non ti offro un pacchetto di Camel, ma usciamo a bere e a rimpiangere il NOSTRO erasmus???_ Cami

  10. Come si fa ad aggiungere le foto??? Perdona la mancanza di conoscenza in ambito, ma aborro la ecnologia…ho scoperto cos´e´ un blog un mesetto fa…
    Vorrei potere allegare ai commenti di sabato un paio di foto di giulia e sandra…Non vogliatemene ragazze_ Cami

  11. Ma io avevo scritto che un pacchetto da dieci di camel mi sembra oggettivamente poco, non che non ci vuole neanche quello…naturalmente sto skerzando…
    Va bene quando torni andiamo a bere qlc insieme fatti dare la mia mail o il cell. da raffaele cosi mi contatti..ciao..scappo ke stasera qui c’è una festa anti s. valentino il cui tema è il sesso…mah…vado a controllare ke tutto proceda per il meglio..bacioni CuginoAle

  12. cami non mi sembra una buona idea quella di allegare quelle foto ammorbanti : ) potrei diventare violenta..comunque grazie a rafaeli anche da parte mia perché a quanto pare hai aiutato anche me.. ma io ho un’amnesia

  13. studiare più lingue è molto buona a mio parere personale io voglio imparare il tedesco, perché penso che sia una lingua affascinante è per questo che mi piace imparare di più di questo linguaggio vorrei anche insegnare che enseñansa comprare Buy Viagra è anche pubblicata.

  14. mi sto scervellando da un pezzo, non ci riesco. Ma tu sei ancora disponibile a dare spiegazioni? Dai commenti vedo che sono passati due anni! Ciales

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 55 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: